Blog: http://SPECCHIO.ilcannocchiale.it

Metamorfosi

"Prima del mare, delle terre, del cielo....unico era il volto della natura.
In un solo punto, in un medesimo luogo erano i germi
eterogenei di disarmoniche cose".
 
Rielaborando una materia proveniente da fonti greche e
 latine Ovidio struttura in un poema, circa 250 leggende
legate al motivo della trasformazione e porta in scena
"l'incessante fiume delle metamorfosi", il misterioso evolversi
della natura, l'avventura che parte dall'indifferenziato
per arrivare alle infinite differenze.
Un'opera che continua ad essere fonte inesauribile di ispirazione
per la creatività di artisti e poeti.


Apollo e Dafne - Gian Domenico Bernini (1598 - 1680)


....then lilies, turned into blaze, amid the garden's tangled maze
Walter Crane (1845 - 1915)


Alcyone - Anna Chromy -


Un grande interprete della metamorfosi Maurits Cornelis Escher ( 1898 - 1972)

Pubblicato il 2/5/2007 alle 11.20 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web