.
Annunci online

SPECCHIO
* L'artista sarà tanto più perfetto quanto più in lui saranno separati l'uomo che soffre e la mente che crea; e tanto più perfettamente la mente assimilerà e rielaborerà le passioni che sono il suo elemento* (T.S.Eliot)


PIANI


3 dicembre 2007

PIANI........


Sollecitate dal commento di OscarB - Culture metropolitane - abbiamo aggiunto
questo video:  Glenn Gould plays Bach

PIANOFORTE

E’ molto fiero del suo temperamento. Gode se gli attribuiscono una personalità decisa, chiara senza sbavature, per lui tutto è bianco o nero non gli importa della nuance.

Uno dalla soggettività così netta non è facile da armonizzare...... molti lo assecondano con energia, traendone esasperanti coloriture di tratto, stacchi marcati e intensi sapendo che questo lo esalta e lo conferma nelle sue inclinazioni all’eccesso.

Altri preferiscono allearsi al soft, all’effusione impalpabile del tocco che si diffonde solo in recessi difficili da raggiungere dove la furia non ha dimora e si incontra la leggiadria tenace della dolcezza.

Ci sono però personalità speciali provocatorie sregolanti che amano l’ardimento e manipolano le sue tendenze fino a confondere i due colori per ottenere vibrazioni inusitate, affiatamenti disarmonici, cacofonie di vertiginosa eleganza fino alla punta di indescrivibili combinatorie astrazioni immaginative ..........

Il primo a restare sconcertato da tali esiti è proprio lui perché non avrebbe mai immaginato di possedere tanta duttilità. E la cosa più singolare è che scoprirsi anche così non lo disturba affatto........ un’esperienza opportuna per intuire che avventure fuori dalle proprie consolidate demarcazioni è vincolante per conquistare una più copiosa consapevolezza di sé.




permalink | inviato da specchio il 3/12/2007 alle 9:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (62) | Versione per la stampa


23 novembre 2007

PIANI........

Piano di volo

Per metterlo a punto bisogna dedicargli un po’ di tempo. E’ fatto di cose impercettibili, particolari esclusivi, piccoli dettagli, sfumature, minuzie.

Se hai imparato a pensare che abbiano una rilevanza incomincia a mettere insieme il colore delle foglie d’atutunno, il loro fruscio se si spostano quando passi.........aggiungi la fioritura delle viole, sui cigli ai confini dei pioppeti, e non dimenticare che hanno un profumo inconfondibile. Se vuoi, associalo a quello del fiore di tiglio o di acacia che si aprono più avanti.

Di musiche ne puoi aggiungere in quantità, non pesano, soprattutto quella indimenticabile che hai ascoltato mille volte perché sentivi che un altro l’amava insieme te.

Datti pensiero anche per le immagini, prendile a cuore, sono indispensabili su un piano durevole. C’è quel muretto un po’ cadente coi gerani fioriti incantevole e triste perché stavi solo. Le sequenze di baci di un film, il tramonto appena dopo un temporale, barocco e ancora nuvoloso pronto per essere dipinto. Le foto sulla neve e poi gli sguardi che accarezzano e lasciano il segno, non tenere conto degli altri........ infastidiscono.

Perchè tutto regga affidati alle parole, ma che siano essenziali:  scarta quelle usuali, che infagottano e appesantiscono i pensieri, concediti ai sobbalzi dell'anima quando ti portano il rapimento della poesia........

Non farti coinvolgere da   rimpianti garbugliosi o  malinconie e ti troverai con un prototipo ben congegnato duttile adatto a chi ha avuto tante cose, è stato in tanti posti - ne ha incontrato uno indimenticabile e lo rimpiange - e a chi non è mai uscito di casa ed ha avuto la ricchezza di reinventarsi per ciò che non gli riusciva di ottenere. .......un modello di eccellenza con forze di dislocazione irrefrenabili, maliarde e prodigiose, che se ben condotto, può farti volare fino a Shangri-Là.




permalink | inviato da specchio il 23/11/2007 alle 10:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (63) | Versione per la stampa


18 novembre 2007

PIANI.........

 
Piano inclinato

Faticosissimo da scalare, infido, uno su cui non si può fare affidamento. Se osservi bene la sua politezza vedi uno scintillio lievissimo ammiccante, un baluginio che solo lo sguardo ben allenato può rilevare.
Ti fa intravede una sommità da raggiungere sulla quale potrebbero esserci gratificazioni sfiziose come sull’albero della cuccagna ma dopo lo sforzo ti ritrovi di nuovo al punto di partenza. Il supplizio di Sisifo al confronto è una bazzecola, perché non è il masso che precipita, ma tu.

Non c’è modo di farcela, ha un’anima sdrucciolosa ma ben compatta che non consente appigli. Più tenti di arpionare graffiare, più lui sembra esasperare la sua neutralità livigata .

Sarà che se la spassa nel sentire corpi che arrancano sul suo, che le angosce degli altri gli scorrono addosso senza macchiarlo. Sarà che le sue lusinghe stanno nel proporsi sorprendente, accidentale, sarà che convoglia tutto: intelligenza e il resto, verso ardimenti ingannevoli come fosse un diritto concedersi alla vanità dell’irresoluto.

Un contegno che fa congetturare la magnificenza della sua teoria: perchè cerchi in me i tuoi motivi ? Nessuna risposta convincente e allora...... come negargli un assenso incondizionato!

Però......ecco il però di tutte le vite, quando il suo indice di appeal si contrae, c’è chi si riprende la propria parte di sè e le inclinazioni inclinano negli altrove di nuove venture.

Alla fine una forma geometrica con tale range di pendenze per sopravvivere e rifarsi una cornice concettuale è costretta a riconquistare i suoi ambiti tecnici: in combutta con esperti di urbanistica, fanatici nei giochi di genere, da figuro ..........tornerà figura e finirà riciclata come scivolo nei percorsi per l’abbattimento delle barriere architettoniche.




permalink | inviato da specchio il 18/11/2007 alle 20:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (49) | Versione per la stampa
sfoglia     novembre       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
DAL VINILE..........
EBDOMADARIO
PUNTI
L'APPROCCIO.....
PROSEMI
CINEMA
POESIA
PIANI
INTERNECTASIE
TRANSLALIE..
MONOLOGHI

VAI A VEDERE

Galatea
Ombra
Chinaski
Comablog
GOOGLE
ROBERTO UBERTI
ARMANDO ADOLGISO
I SEGRETI DELLA CASTA
antonio spagnuolo
MARIO SUPERTI
TESTUALE CRITICA
MARIO BORGHI
marla
stefanorissetto
asanisimasa
CLOS
flaianesi
DAGOSPIA
Kurtz
ASSOCIAZIONE MICENE
Fausto Raso
Vulvia
RACCOON
bazardelleparole
GOLEM
BEPPE GRILLO


            

 

   PROSEMI - Amazon.it

      INTERNECTASIE - Recensioni IBS

      Internectasie - laFeltrinelli, it

   

Translalie

       

         PAOLINI POETRY

            Gioco
      dei mondi
                    I miei posti

    testualecritica.it

   Le reti di Dedalus
              letteratura

       Sono qui dal 19.01.06

  

        

  

 

 

 

  

  

 

 

 

CERCA